Come organizzare un delizioso aperitivo in casa

Dopo una giornata di lavoro o durante il week end, non c’è niente di più bello di un delizioso e sfizioso aperitivo. In poche mosse può essere tranquillamente organizzato a casa, bastano dei semplici trucchetti alla portata di tutti.

Perché l’aperitivo in casa

L’aperitivo in casa rappresenta un buona soluzione per incontrare amici e colleghi, bere qualcosa in compagnia, spizzicare cibi sfiziosi, ascoltare della buona musica senza fare troppo tardi o perdere tempo in cene laboriose.

Altri vantaggi sono:

  • è economico;
  • le ricette da sgranocchiare sono facili;
  • è decisamente informale.

Cosa serve per un aperitivo perfetto

Cosa serve per organizzare un aperitivo perfetto? Qui sotto ti verranno dati tutti i consigli più utili e vedrai che sarà il primo di una lunga serie.

Lista degli invitati: fai in modo che possano sentirti tutti a loro agio. Per il numero di ospiti regolati con il tuo spazio a disposizione.

Tempistiche: visto che non puoi mettere alla porta gli invitati dopo l’happy hour organizza l’aperitivo in un giorno strategico, vale a dire un infrasettimanale. Se invece hai scelto un giorno del fine settimana l’aperitivo può essere un piacevole preludio prima del concerto, del teatro o del cinema. Altrimenti pensa a un seguito: un film da vedere, le vacanze da organizzare, giochi di società.

Tipologia di ospiti: dato che l’aperitivo è sinonimo di relax, non invitare persone musone, lamentose e affini, preferendo invece quelle espansive, loquaci e sorridenti. Assortire gli ospiti rappresenta una buona mossa.

Menu: puoi organizzare un menu a tema, ma ricorda di prevedere bevande alcoliche ed analcoliche. Organizza anche un piatto forte come delle crepes o una pasta al forno, ma non esagerare con le porzioni, poiché il bello dell’aperitivo è proprio la varietà di menu.

Spazio e musica: servi l’aperitivo dove gli ospiti possono stare comodi, per esempio una stanza con cuscini a terra o con dei divani è perfetta. La musica deve essere soffusa e rilassante per favorire la conversazione tra gli ospiti.

Drink e cibi da servire

Ora arriviamo alla parte più bella dell’aperitivo: il cibo e le bevande.

I drink alcolici classici sono lo spritz, il gin tonic, il vino bianco frizzante, mentre quelli analcolici possono essere a base di frutta o tutte le bevande apprezzate un pò da tutti come Coca-Cola, aranciata, gassosa e via discorrendo. Non dimenticare l’acqua fresca naturale e frizzante.

Per quanto riguarda invece il cibo, via libera a focacce, pizzette, focaccine, pasta fredda, insalata di riso, cous cous, formaggi, salumi, olive all’ascolana, mozzarelline, olive, frutta secca, polpette, patatine e tramezzini. L’importante è che possano essere mangiati in piedi.

Per facilitare gli ospiti a servirsi delle varie portate, non dimenticarti di dotare il tavolo con dei piattini, degli stuzzicadenti e dei tovagliolini di carta. 

Un altro suggerimento molto gradito è l’allestimento di un angolo dolce con pasticcini, tartufini (li puoi preparare a casa con pochi semplici gesti), piccoli croissant, cioccolatini, confetti, caramelle e via discorrendo. Chi dice infatti che il menu dell’aperitivo deve essere per forza solo a base di alimenti salati?